Trani

A cena nella “Corte” di Michele Matera

Immagine

Quando vado a Trani, mi sento a casa.

E c’è un luogo magico, che non solo mi fa sentire veramente a casa, ma è in grado di rimettermi in pace con il mondo; parlo del ristorante Corteinfiore (via Ognissanti, 18. Tel. +39 0883 508402). Un luogo da sogno, che nasce nell’estate del Duemila da un’idea portata avanti negli anni dal “patron” Michele Matera: cercare e creare il luogo giusto dove poter mangiare all’aperto 12 mesi all’anno: e lo ha trovato!!!!

Uno splendido giardino interno da poter utilizzare anche d’inverno, situato all’interno di un palazzo risalente ai primi del cinquecento, lì dove prima sorgeva il ghetto ebraico,  Michele e il suo eccezionale staff svolgono la propria attività, circondati da un lussureggiante giardino di loti, melograni, agrumi e albicocche, che fanno da cornice ad una ristorazione d’importante e ricercatissima impronta mediterranea rivisitata con molta fantasia.

Io vi consiglio di assaggiare tutti i carpacci di pesce e le tartare che Michele in persona vi consiglia, non solo andrete sul sicuro, ma proverete l’esperienza più goduriosa che il vostro palato abbia mai potuto sentire. Non dimenticatevi dei frutti di mare crudi e degli antipasti di mare sia freddi che caldi ottenuti dalla combinazione di pesce e verdure di stagione.

Immagine

Immagine

Passiamo ad assaggiare i primi piatti di pasta fatta in casa e condita in mille modi, e arriviamo alla scelta del pesce, che secondo le condizioni del mare, è sempre freschissimo. Per concludere in bellezza questo tripudio di sapori del mare, la “Signora Maria” (mamma di Michele) produce in casa una vastissima scelta di dessert al cucchiaio, crostate e mille altre delizie, da poter gustare anche in piccoli assaggi, confezionati come piccoli doni da scartare, una vera “chiccheria”. Ad “innaffiare” il tutto un’attenta e accurata carta dei vini che riesce a soddisfare veramente tutti: questo ristorante vanta una serie di “bollicine” provenienti da tutto il mondo, ottimi bianchi, Franciacorta, nonché una vasta scelta di distillati e liquori presenti in carta.

Se siete a Trani per un week end non lasciatevi sfuggire questa chicca, un ristorante, ma non solo…un luogo veramente magico, dove coniugare gusto, eleganza e cibo d’altissima qualità.

Vi consiglio di prenotare con anticipo

email: info@corteinfiore.it

 

A cena dal “Gallo”

C’è un ristorante a Trani…

Che io amo, quel genere di luoghi da cui non usciresti più… dove il proprietario, Alessandro Gallo, ti coccola e ti fa sentire a casa.

C’è un ristorante a Trani…

Trani è un co-capoluogo della provincia di Barletta, Andria, Trani…

E’ la città in cui è vissuto per tanti anni Francesco.

Un luogo bellissimo, affacciato sul porto, completamente costruito con la famosa pietra di Trani, che è bianca, lucida, che quasi ti viene voglia di dormirci su tanto è invitante, rilassante ed accecante…soprattutto d’estate..

Questo è stato il luogo della mia storia d’amore, una città slow…perchè qui non esiste la fretta tipica delle grandi metropoli, i ritmi sono quelli di una volta, esci per fare la spesa e non vai al supermercato, ma al mercato del pesce, che qui è ottimo, poi capita di trovarti di fronte un simpatico vecchietto che ti vende la frutta, o gli ottimi fioroni, e che puoi tranquillamente pagare anche il giorno dopo, perché tanto qui si conoscono tutti, e tutti sanno tutto di tutti….

Ed è qui, che una delle prime sere, un’estate di due anni fa, Francesco mi accolse e mi portò a cena in questo fantastico ristorante.

Alessandro Gallo, è un ragazzo simpaticissimo che trova il modo di coccolarti con delizie fuori dal comune: antipasti di mare cotti e crudi freschissimi, primi piatti succulenti ma al tempo stesso ricchi di quella fantasia tipicamente pugliese che ti fa sentire speciale….

“Gallo” è sempre aperto, anche d’inverno… ricordo che a Novembre dell’anno scorso mi fece trovare una deliziosa tartare di manzo, con contorno di funghi porcini…una delizia…

Insomma se potete andare a Trani, andateci… perchè è un luogo di cui vi innamorerete… e se potete, dopo una bella passeggiata sul lungomare fermatevi a mangiare da “Gallo” ( Via  Statuti Marittimi 48/50, http://www.gallorestaurant.it ) non ve ne pentirete… e credo che anche per voi il tempo si fermerà… Immagine